DirectaWorld - Capire la borsa - Operazioni sul capitale

Valore nominale di unopzione dellemittente, Reverse convertible, per obbligazioni e bond: di cosa si tratta

Contenuto

    valore nominale di unopzione dellemittente

    L'obbligazione convertibile, per la sua struttura che unisce a una semplice obbligazione con cedola fissa o variabile un'opzione di acquisto su un quantitativo di azioni della Società Emittente, potrebbe comportare effetti diluitivi nella compagine azionaria: per questo motivo le obbligazioni convertibili devono essere offerte in prelazione ai vecchi soci e anche agli eventuali possessori di altri prestiti obbligazionari convertibili non ancora scaduti.

    Solitamente l'azienda ricorre al prestito convertibile per potersi finanziare a tassi decisamente più contenuti, in quanto l'appetibilità dell'obbligazione è insita nella sua convertibilità: quanto più sarà basso il livello a cui viene fissata la conversione, tanto maggiore sarà il valore dell'opzione incorporata dall'obbligazione; gli investitori saranno dunque invogliati all'acquisto e pronti ad accettare anche una bassa remunerazione della componente obbligazionaria pur di impossessarsi di una siffatta opzione, che consente loro di puntare al rialzo sull'azione sottostante senza correre i rischi dell'investimento diretto in azioni dell'Emittente.

    valore nominale di unopzione dellemittente

    L'azienda ottiene subito le risorse di cui necessita sotto forma di prestito quindi ricorrendo all'indebitamentoma di fatto questo potrebbe trasformarsi in un aumento di capitale diluito nel tempo mano a mano che i possessori delle obbligazioni ritengano conveniente procedere alla conversione delle obbligazioni debito in azioni capitale della società.

    Solitamente il fattore di rettifica calcolato da Borsa Italiana nei casi di emissione di obbligazioni convertibili è sottostimato, ossia valorizza poco la componente valore nominale di unopzione dellemittente dell'obbligazione; spesso questo comporta forti oscillazioni dei diritti di opzione nei primi giorni di contrattazione proprio per la difficoltà che ha l'investitore a prezzare la futura obbligazione convertibile.

    Ora, come fare a capire se sottoscrivere l'obbligazione convertibile a sia da ritenere conveniente?

    valore nominale di unopzione dellemittente

    Per quanto concerne l'opzione, dovremo valutare quanto il mercato possa pagare un'opzione su UBI con strike 12,75 prezzo di conversione dell'obbligazione e scadenza giugno Anche nei casi di aumenti di capitale con emissione di obbligazioni convertibili è sempre bene leggere attentamente ogni parte del prospetto informativo, e in particolare il regolamento delle obbligazioni offerte.